Paradiso e inferno

Verbi regolari e irregolari al presente

Dopo una lunga e coraggiosa vita, un valoroso samurai [giungere] nell’aldilà ed è destinato al paradiso.
È una persona molto curiosa e [chiedere] di poter dare prima un’occhiata anche all’inferno.
Un angelo lo [accontentare] .
[Trovarsi/lui] così in un vastissimo salone che ha al centro una tavola imbandita con piatti pieni di cibi squisiti. Ma i commensali, che siedono tutt’intorno, sono magrissimi e pallidi. “Com’è possibile?”, chiede il samurai. “Con tutto quel cibo davanti!”
“[Esserci] posate per mangiare, solo che sono lunghe più di un metro e devono essere rigorosamente impugnate all’estremità. Solo così [potere/loro] portarsi il cibo alla bocca”.
“È una punizione terribile”, [dire] il samurai. “Per quanti sforzi facciano, queste persone non [riuscire] riescono a mettersi neppure una briciola sotto ai denti”.
Non [volere/lui] vedere altro e chiede di andare subito in paradiso.
Qui lo attende una sorpresa.

Il paradiso [essere] un salone assolutamente identico all’inferno!
Dentro l’immenso salone c’è un’infinita tavolata di gente seduta davanti ad un’identica sfilata di piatti deliziosi.
Non solo: tutti i commensali sono muniti degli stessi bastoncini lunghi più di un metro, da impugnare all’estremità per portarsi il cibo alla bocca.
[Esserci] una sola differenza: qui la gente intorno al tavolo è allegra, ben pasciuta, sprizzante di gioia.
“Ma com’è possibile?”, chiede stupito il coraggioso samurai.
L’angelo [sorridere] : “All’inferno ognuno [prendere] il cibo per portarlo alla propria bocca, perché così si sono sempre comportati nella loro vita. Qui al contrario, ciascuno prende il cibo con i bastoncini e poi [preoccuparsi] di imboccare il proprio vicino”.
Paradiso e inferno sono nelle tue mani. Oggi.

 

▶︎ 想與Italia Oggi今日義大利教育中心專業的義大利文教師學習義大利文嗎?請點此查看開課日期